2.4.17

Carmelo Scelta arrestato


L' ex Direttore Generale della Gesap Dott. Carmelo Scelta

Alcuni stralci delle intercettazioni:


Quando qualcuno si è rifiutato, Scelta ha fatto valere il proprio peso attraverso discorsi che sono stati riassunti così dai testimoni: «Voi mi dovete soltanto ringraziare… fate quello che vi è stato detto di fare, rimettete il culo sulla sedia e non vi alzate fino a quando non lo fate… Non vi intromettete nelle decisioni aziendali sennò vi licenzio». Uno degli architetti ha riferito: «Sono stata di fatto traumatizzata psicologicamente dal direttore generale e dai suoi atteggiamenti che oserei dire mafiosi. Questo è stato il motivo che mi ha indotta a firmare un progetto che io non ho mai redatto, perché mi sono sentita ricatta e minacciata». In alcune intercettazioni sembra che sia lo stesso Scelta a evidenziare il proprio metodo di lavoro: «Se i paletti che stabiliamo sono questi, mi date una possibilità di considerare approvati gli atti di gara come se oggi… fossero qua e io li faccio, quindi… la supposta gliela entro sempre a poco a poco, sempre a poco a poco…». E in un’altra conversazione registrata nel 2013 disse ai presunti complici: «Io sono un Dio, cioè io mi maciullo chiunque… io mi inculo chiunque…».

Fonte: Blog Sicilia

Carmelo Scelta poteva controllare Gesap attraverso la moglie dirigente nello scalo”, l’ipotesi investigativa degli inquirenti

Gabriella Romito 

C’era il rischio che Carmelo Scelta ex direttore generale di Gesap potesse inquinare le prove. Lo scrive nell’ordinanza il gip Walter Turturici.
“Significativi appaiono i reiterati contatti che Carmelo Scelta – pur dopo l’interruzione del suo rapporto di lavoro con Gesap Spa, avvenuta il 12 marzo 2015, -ha continuato ad intrattenere con la moglie Gabriella Romito, la quale fa parte dell’organigramma dirigenziale di Gesap spa.
Le attività di intercettazione consentono di affermare che i contatti Scelta - Romito, lungi dal rimanere circoscritti ad aspetti meramente personali, hanno riguardato la trattazione di argomenti direttamente concernenti le dinamiche gestionali di Gesap Spa.
Le intercettazioni documentano come Scelta sia in grado di condizionare le scelte della Romito, alla quale fornisce specifiche indicazione operative.
Era il 17 marzo del 2015 quando alla sollecitazione della Romito “…mi sono dimenticata di chiederti ima cosa che avevo pensato io, nel caso in cui non volessero firmare nessuno dei due…io che faccio?”, Scelta così risponde: “fai quello che dice Abbate, l’unico di cui ti puoi fidare”.
Nel corso di altra conversazione intercettata sempre il 20 aprile del 2015, la moglie dopo aver informato Scelta del rischio dì un ridimensionamento del suo ruolo, gli preannuncia l’invio tramite e-mail di un atto interno di Gesap s.p.a. («…allora ti mando questa nota…ti mando l’e-mail…»).
Di Ignazio Marchese



Ma in tutta la recente vicenda criminale della Gesap manca, a mio avviso, un tassello importante, l'assenza, ingiustificata, della mafia. Dove ci sono gli appalti c'è la mafia, se poi i protagonisti sono spregiudicati il salto è breve. Non dobbiamo mai dimenticare che il cellulare di Carmelo Scelta e quello di Giacomo Terranova sono stati trovati nell'agenda dei Lo Piccolo, quando, padre e figlio, sono stati arrestati. (Fonte: Repubblica) Alla Gesap lavorano molti parenti di esponenti malavitosi, loro incensurati, ma probabilmente ricattabili.  Molte imprese di Partinico, Palermo … presumibilmente organiche a Cosa Nostra hanno lavorato in Apt. 

Fonte:  LiveSicilia

PALERMO – La relazione è stata depositata agli atti ieri mattina. È un documento di poche pagine, ma al suo interno ci sono i dati che a Punta Raisi tengono banco da settimane: eccoli, i dieci uomini d'oro della Gesap, fotografati nella relazione che il presidente della società di gestione dell'aeroporto palermitano, Fabio Giambrone, ha depositato alla commissione parlamentare Territorio e che è stata trasmessa anche all'Antimafia. Che ieri si è riunita proprio per discutere dello scalo palermitano: gli appalti finiti al centro di un'inchiesta della Dia, come LiveSicilia ha rivelato all'inizio del mese, ma anche le superconsulenze e i mega-stipendi denunciati negli ultimi giorni da Fabrizio Ferrandelli.
Proprio gli stipendi sono al centro del documento stilato da Giambrone. Il più alto dei compensi elencati dal presidente dell'azienda è quello, a tempo determinato, di Carmelo Scelta, direttore generale e accountable manager della società, che come LiveSicilia aveva scritto martedì prevede una retribuzione annua lorda di 250 mila euro. Alle sue spalle si piazzano il post holder dell'Area movimento Antonio Sagliocco (178.679,42 euro lordi annui), il dirigente della direzione Affari generali e legale, numero uno della direzione Risorse umane e security manager Vincenzo Petrigni (165 mila), il post holder dell'area Progettazione infrastrutture e sistemi, rup e direttore dei lavori in numerosi investimenti Leonida Giannobile (160 mila) e il post holder dell'area Manutenzione infrastrutture e sistemi, rup e direttore dei lavori in numerosi investimenti Giuseppe Liistro (160 mila). Chiudono l'elenco la Safety manager Gabriella Romito (140 mila), il dirigente della direzione Quality Giuseppe Maritano (136.890), il dirigente della direzione Pianificazione e controllo strategico Antonino Taragnolini (135 mila), il dirigente della direzione Amministrazione, finanza e contabilità Massimo Abbate (135 mila) e il post holder dell'area Movimento Natale Chieppa (130 mila). Molto meno guadagnano il presidente del cda Fabio Giambrone (33.963,50 euro lordi annui) e i consiglieri di amministrazione (29.111,57).
Per l'azienda, però, gli stipendi sono congrui.


Massimo Abbate

Massimo Abbate fonte GESAP

Massimo Abbate  Responsabile Direzione Amministrazione – Direzione Finanza e Controllo

Massimo Abbate è stato nominato Responsabile Direzione Amministrazione e Responsabile Direzione Finanza e Controllo della GES.A.P. SpA- Società di Gestione dell’Aeroporto Falcone Borsellino di Palermo – nel 2015, consolidando i precedenti incarichi, dirigenziali e non, ricoperti nell’ambito amministrativo finanziario della società. E’ responsabile per tutte le attività finanziarie e amministrative incluse: dichiarazioni finanziarie, piani finanziari, tesoreria e banche, credit management, contabilità e bilancio di sostenibilità.

E’ stato Presidente della Società di Handling GH Palermo SpA; componente del gruppo di lavoro “Societario e fiscale” di Assaeroporti e membro del Consiglio di Amministrazione del Prevaer (Fondo pensione complementare dipendenti aziende aeroportuali e società affini). Prima di entrare nel team di GES.A.P. SpA Massimo ha svolto la libera professione in qualità di dottore commercialista, ha avuto esperienza nel campo dell’insegnamento ed è stato membro del Consiglio della Provincia Regionale di Palermo e Presidente di Circoscrizione.

Attualmente è membro del Collegio dei sindaci dell’ISMETT s.r.l di Palermo e del Gruppo di Lavoro “Diritti e Tariffe” di Assaeroporti.

E’ laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Palermo ed ha conseguito l’abilitazione alla professione di dottore commercialista con iscrizione al registro dei revisori contabili.

Gabriella Romito fonte GESAP

Safety Manager – Responsabile ad interim della Direzione Qualità e Ambiente

Gabriella Romito nel 2008 è stata nominata Safety Manager  della GES.A.P. SpA – Società di Gestione dell’Aeroporto Falcone Borsellino di Palermo – con la responsabilità di assicurare l’efficace ed efficiente gestione del Safety Management System (SMS), ed attualmente riveste anche il ruolo, ad interim, di Responsabile della Direzione Qualità e Ambiente.

Ha iniziato la sua attività professionale presso l’aeroporto di Palermo nel 2004 in qualità di consulente della Direzione Aziendale per il supporto nelle attività finalizzate all’ottenimento della Certificazione Aeroportuale e all’implementazione del SMS, nonché nelle attività di business analysis e di implementazione del sistema di controllo interno. Nella sua carriera professionale in GESAP, è stata Responsabile della Segreteria Tecnica dell’Accountable Manager, Responsabile della Direzione Internal Audit, Responsabile della Segreteria del Consiglio di Amministrazione e Responsabile della Direzione Business Analysis. Ha ricoperto inoltre l’incarico di Referente interno dell’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/2001, nonché di Project Manager dell’attività esterna di advisoring per la privatizzazione sostanziale della Società.

Prima di entrare nel team di GES.A.P. SpA, ha avuto un’importante e significativa esperienza presso la PriceWaterhouseCoopers Advisory SpA dove ha partecipato a numerosi progetti di revisione e certificazione di bilanci civilistici, consolidati e reporting packages, di analisi e assessment del sistema di controllo interno, di internal audit mediante rilevazione, mappatura, assessment e re-engineering delle procedure riguardanti i principali cicli gestionali, di re-engineering della struttura organizzativa, svolti presso importanti gruppi nazionali ed internazionali operanti nel settore industriale, dei servizi e manifatturiero (tra i quali: Aeroviaggi S.p.A., Agip Petroli S.p.A., Alcoa S.p.A., A.S.I.A. S.p.A., Banca Popolare di Augusta, Banca Popolare S.Angelo, Banco di Sicilia/Sicilcassa, Breda-Menarini S.p.A., Engineering S.p.A., Erg Petroli S.p.A., E.T.I.S.p.A., Fincantieri S.p.A., Framon Hotels S.p.A., Gala Italia S.p.A., Lottomatica S.p.A., Mazda Italia S.p.A., Rodriquez Cantieri Navali S.p.A., Snap-on Equipments S.p.A., Wind-Infostrada).

Attualmente è Coordinatore del Gruppo di Lavoro Safety & Ops” di Assaeroporti e Membro del “Consiglio Direttivo dell’Italian Flight Safety Committee (IFSC)”.

Laureata con lode in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Palermo, ha conseguito l’abilitazione allo svolgimento della professione di Dottore Commercialista e Revisore dei Conti. Ha frequentato numerosi corsi specifici di formazione professionale e manageriale in materia di revisione di bilancio, sistema di controllo interno, controllo di gestione, valutazione dei rischi e sui vari aspetti della safety aeroportuale e  partecipatoa diversi workshop e convegni in materia di safety, sia in Italia che all’estero, presso accreditate istituzioni pubbliche e private (Ente Nazionale Aviazione Civile, Agenzia Nazionale Sicurezza del Volo, Ente Nazionale Assistenza al Volo, Italian Flight Safety Committee, Airport Council Intenational, International Air Transport Association, Università degli studi di Bologna, Università degli studi di Palermo, Università degli studi di Catania, Università degli studi di Enna Kore, Palermo Airsight Gmbh, PriceWaterhouseCoopers).

Ha inoltre svolto attività di docenza nell’ambito di Master Universitari di 2° livello in materia di Auditing,  Aviation Safety Management System ed Airport Management, organizzati dalle università degli studi di Catania, Palermo ed Enna “Kore” ed  è intervenuta in qualità di relatore in convegni/workshop/corsi in materia Safety Management System.


Stefano Flammini
Fonte: ANSA

Oltre a Scelta finito agli arresti domiciliari insieme a Giuseppe Listro ex dirigente della societa' di gestione dell'aeroporto del settore manutenzioni, responsabile unico del procedimento di molti appalti oggi dirigente di Adr, la societa' che gestisce gli aeroporti di Roma, e le misure cautelati all'imprenditore Stefano Flammini, amministratore di fatto di Compagnia del Progetto - C.D.P. e C.D.P. Design e Giuseppe Giambanco, professore di Ingegneria dell'universita' di Palermo, sono indagati in dieci: Vincenzo Petrigni responsabile dell'Ufficio legale e del Personale della Gesap, a Leonida Giannobile, responsabile dell'area progettazione di Gesap. Dario Colombo, ex amministratore delegato della Gesap, Carlo Maria Sadich e Giampaolo Tocchio, amministratori di diritto delle societa' Compagnia del Progetto e C.D.P. e C.D.P. Design, Renato Chiavaroli, amministratore della societa' Tecnogeco, Sergio Gaudiano, ingegnere presidente dell'omonima societa' di progettazione, Carlo Vernetti e Alessandro Mauro, rispettivamente, di amministratore delegato e dirigente della societa' Quick No Problem Parking e Filippo Capuano amministratore di fatto della Cometa Srl. La squadra mobile di Palermo avrebbe accertato un danno di 11 milioni di euro per incarichi di progettazione spezzettati.

Carmelo Scelta arrestato esce dalla Squadra Mobile di Palermo video



1 commento:

Anonimo ha detto...

Bastava leggere l articolo di Antonio Fraschilla su la Repubblica del 2005 http://palermo.repubblica.it/cronaca/2015/03/10/news/negozi_cartelloni_sicurezza_i_sessanta_appalti_anomali_del_sistema_aeroporto_-